Avvisi domenica 11 giugno 2023 – Corpus Domini

CORPUS DOMINI 

Dal Vangelo di  Giovanni: (6,51 -58) 

In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo». Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno».

Nell’impegnativo discorso fatto da Gesù dopo la moltiplicazione

dei pani in Giovanni, Gesù parla esplicitamente della sua carne da mangiare e del suo sangue da bere. Discorso scandaloso, incomprensibile, che pure preannuncia il gesto che, da lì a qualche tempo, compirà come ultimo dono fatto alla comunità. In Israele la carne è segno della debolezza e della fragilità umana: non dobbiamo scandalizzarci per la povertà delle nostre comunità, per la pochezza del vangelo così come viene vissuto dai cristiani. Il Verbo si fa carne, si consegna alle mani di un povero prete. In Israele il sangue porta la vita, è impensabile cibarsi di animali soffocati nel proprio sangue. Gesù chiede ai discepoli di condividere la sua stessa vita.  Ecco cos’è l’eucarestia. Non è un problema di lingua o di rito, ma di fede. Certo: sarebbe cento volte meglio se le nostre assemblee fossero più accoglienti, cantassero canti più belli e intonati, e se le nostre chiese fossero davvero luoghi ospitali che invitano ad alzare lo sguardo. Ma è inutile illudersi: quello che ancora manca alle nostre liturgie è la certezza che il Signore si rende presente.

Manca la fede.

 (Commento a cura di Paolo Curtaz )

 

Vita delle comunità.

 

Estate  Ragazzi

Lunedì 12 partono le iniziative estive con la prima settimana di Estate Ragazzi che vede coinvolti più di 180 ragazzi e circa 80 animatori, che si coordineranno con due educatrici della Cooperativa Insieme a voi. Sarà una bella estate: grazie a tutti coloro che si sono messi in gioco per rendere possibili queste attività!!!!

 

Cantorie Riunite!!!!

Martedì 13 a San Dalmazzo dalle 19.30: cena delle cantorie riunite; dopo le prove in preparazione alla Cresima si è creato gruppo che ha voglia di stare insieme e di conoscersi!

 

Perdioni

Sabato 17 giugno a Perdioni ‘Festa dei volontari parrocchiali e festa dell’anziano’: dalle 11.00 si inizia a Perdioni con la messa insieme e poi pranzo e festa insieme! Iscrivetevi nelle parrocchie, e se qualcuno ha qualche difficoltà per il trasporto lo faccia presente al momento dell’iscrizione.

 

Festa a Sant’Antonio Aradolo:  Domenica 18 giugno alle ore 16.00 la celebrazione della messa insieme!!!

 

Famiglie

Domenica 18 giugno: Festa Diocesana della Famiglia:  si parte alle 9.30 dal Centro Fondo di Aisone; alle 11.30 Messa al Forte di Vinadio; quindi pranzo al sacco e pomeriggio giochi per i bimbi e un incontro con Ezio Aceti per gli adulti.

Messe:

A partire da sabato 17 e domenica 18 giugno: ci sarà un cambiamento nell’orario delle Messe domenicali. Questi gli orari per le nostre 3 parrocchie:

 

Sabato:       ore 18.30  a San Dalmazzo

Domenica: ore   9.30   a Madonna Bruna e a Beguda

                    ore 10.30  a San Dalmazzo

                    ore 11.00  a Gesù Lavoratore

                    ore 19.30  a Gesù Lavoratore

 

8 x mille

La Chiesa cattolica ogni anno si affida alla libera scelta dei fedeli per le risorse della sua missione.  Per questo è indispensabile ricordarci che una semplice firma sulla dichiarazione dei redditi ( 730 – Unico ) vale moltissimo!

Coloro che non presentano dichiarazione dei redditi, ma sono solamente titolari di pensione e non hanno altri redditi, possono porre la loro firma all’otto per mille e al cinque per mille.  Ricordiamo l’importanza della firma da parte di ognuno e chiediamo a quanti lasciano libera, nella propria dichiarazione dei redditi, la casella 8xmille, l’impegno di firmare. Non trascuriamo un gesto così semplice ed efficace, che è segno di stima verso sacerdoti e volontari. Anche la nostra comunità si affida alla libertà e alla corresponsabilità dei parrocchiani per rinnovare la firma a sostegno della missione ecclesiale.

 

Concerto

Sabato 17 giugno, alle ore 21:00, presso il Salone Polivalente Carlo Acutis della Parrocchia di Gesù Lavoratore in Borgo San Dalmazzo, il Coro Polifonico Monserrato e l’Associazione Filarmonica Compagnia Musicale Cuneese eseguiranno un concerto dal titolo “Curiosità Sonore – La Musica della Festa”, in occasione della Festa Europea della Musica 2023, con musiche dal repertorio cinematografico, popolare e operistico. Direttori Fabio Quaranta e Matteo Piccininni, al pianoforte Giorgio Macagno. L’ingresso è libero.

 

INTENZIONI S. MESSE

Lunedì  12      8.30    Liturgia della Parola                  

Martedì  13    8.30    

Suff. Vaccaro Antonio e Maria

Suff. Leone Celestina ved. Re

Mercoledì 14   8.30    Liturgia della Parola         

Giovedì  15 8.30     

Ann. Capirone Anna Maria   

Venerdì  16   18.15   

Ann Giordanino Maria Ludovica

Sabato  17     18.30

Ann. Renaudo Teresa e Chiaramello Giovanni

Ann. Falco Natalina e Bramardi Luigi

Suff. Chiaramello Valentino

Suff. Brignone Pietro

Suff. Fantino Anselmo

Suff. Armitano Giovanni e fam. def.

 

 

Domenica 18       10.30  

Ann. Fratelli Giacchello

Ann. Sordello Lucia e Battistino

Ann. Giraudo Antonio e Margherita

Ann. Botta Bartolomeo

 

16.00   S. Antonio ARADOLO

Per i defunti del gruppo “AMICI di S. ANTONIO “

Suff. Giraudo Giovan Battista, Lovera Anna, Giordano, Lorenzo e Maria

Suff. Forneris Riccardo e Massucco Agostina

Suff. Forneris Giovanni e Barale Francesca

Suff. Lovera G.Battista e Lorenzo

Suff. Barale Celestina e Margherita

Suff. Lovera Giuseppe e Lucia

Suff. Marani Aldo, Lovera Maria e Giacomo

 

 

 

INTENZIONI S. MESSE “CAPPELLA MADONNA DELLA NEVE”

 

 

Domenica 11 ore 09.30

Ann. Bruno Anna  –   Bruno Pietro – Giraudo Carlo  – Suff. Occelli Sebastiano  –

Odestri Leonardo – Defunti famiglia Giraudo

Mercoledì 14  ore 18.00:  Secondo le intenzioni di una persona

Domenica 18  ore 09.30:

Ann. Cesana Maria  –   Tallone Aldo

Suff.  Defunti famiglie Cesana e Bruno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *